STUDIARE ALL’ESTERO (Italian translation)

Questo articolo inaugura la sezione Australia. Penso possa essere utile anche in Italiano in quanto la mia esperienza è stata possibile grazie ad un’organizzazione italiana, BECASSE. Questo post quindi è indirizzato agli studenti che stanno considerando un’esperienza all’estero. Qui coprirò le informazioni base riguardo questi programmi studio.

Ovviamente ci sono moltissime organizzazioni a cui potete rivolgervi. Essendo partita nel 2014, quando frequentavo ancora il Liceo, le opzioni erano abbastanza limitate:

  • 3 mesi all’estero;
  • un semestre (circa 6 mesi);
  • un intero anno scolastico (circa 9 mesi).

Ho scelto tre mesi in Australia per le seguenti ragioni:

  • non ero mai stata in un paese straniero senza i miei amici e la mia famiglia per un periodo relativamente lungo;
  • sono partita a metà Giugno per tornare ad inizio Settembre, ovvero in Italia sarei stata in vacanza e di conseguenza non ho perso nessuna lezione;
  • ma come mai andare fino all’altra parte del mondo? Il mio sogno è sempre stato quello di visitare l’Australia. Da piccola guardavo moltissime serie tv australiane, come Geni per caso, Saddle Club, Blue water high… é un paese stupendo con un ecosistema ed una fauna unici al mondo. Inoltre parlano l’Inglese, ormai conoscere l’Inglese è un requisito essenziale per viaggiare, trovare buone opportunità di lavoro e comunicare in generale.

Se potessi rifare questa esperienza da capo rimarrei per un anno intero, anche se questo avrebbe comportato maggiori responsabilità (mantenersi al passo con il programma di studi italiano, stare più tempo lontani da ciò che si conosce in termini di persone, cultura, abitudini e cercare di dare il massimo nella nuova scuola che si frequenta).

Bene, facciamo un passo indietro. Per cominciare bisogna innanzitutto scegliere un’organizzazione che vi supporterà per l’intera durata di questa esperienza. Come già menzionato mi sono affidata a BECASSE. Sono stata ad un incontro informativo dove molte organizzazioni hanno presentato i loro programmi e questa è sembrata la più adatta alle mie esigenze.

Il processo d’iscrizione non è troppo elaborato. Non ricordo ogni singolo dettaglio, ma sono sicura che l’organizzazione che sceglierete sarà in grado di guidarvi nel migliore dei modi. Ricordo di aver scritto una lettera, che va poi alle varie famiglie ospitanti, infatti è la famiglia a scegliere voi in base ai vostri interessi/cose che avete in comune ecc. (è un po’ come la storia delle bacchette in Harry Potter: sono loro a scegliere il mago!).

Poi ho realizzato un collage con varie foto in cui sono con la mia famiglia/amici o in cui semplicemente sto svolgendo un hobby. Ovviamente dovrete anche compilare dei documenti con le vostre informazioni, stato di salute, la richiesta per il visto, insomma tutti i fogli ufficiali. Ho anche avuto un colloquio con un’insegnante (collaboratrice BEC) per valutare la mia motivazione e anche il mio livello di inglese. Se non sbaglio chi parte per periodi più lunghi svolge un test leggermente più completo e strutturato. Non abbiate paura di essere bocciati perché sono abbastanza sicura che sia possibile ripetere il test.

I costi variano a seconda del programma e dell’organizzazione che sceglierete. Alcune organizzazioni offrono anche borse di studio.

Parlerò più in dettaglio di questa esperienza nei prossimi articoli. Per ora voglio che sappiate che è un’opportunità incredibile che allargherà i vostri orizzonti e vi renderà più competitivi in futuro.

Alla prossima! x

 

STUDY ABROAD-EXCHANGE PROGRAM

This article is the first one of the Australia section. I’ll examine different aspects of the same experience in each article. Here I’m going to cover the general information about exchange programs.

There are many organizations you can join. First of all I’d like to specify that at the time (it was 2014) I was still in High School and the options I could choose from were:

  • three months abroad;
  • one semester (six months circa);
  • an entire scholastic year (nine months circa).

I chose to go to Australia for three months mainly for the following reasons:

  • I had never been in a foreign country without my family and friends for a long period of time;
  • I stayed there from mid-June to the beginning of September, hence it was summer in Italy and winter Down Under. This means that I was on holidays according to the Italian education system so I didn’t miss any lessons in my actual school;
  • but why Australia? I had wanted to visit Australia for the longest time. I used to watch Aussies TV series growing up, such as Wicked Science, The Saddle Club and Blue Water High. It is such a beautiful country with a unique environment and wildlife, plus they speak English. Being able to speak English is essential to travel, get better job opportunities and overall it allows us to communicate with the entire world!

Looking back I would probably stay there for a whole year, even though it would have implied bigger responsibilities: keeping up with both the study in your new school and in your old one (kilometers away), also it means longer time away from people you know and things/places/habits you are used to.

The organization that helped me in this journey is BECASSE. I went to an informative meeting where a bunch of organizations explained their offers and plans, and BECASSE seemed perfect for me.

The application process is not too complicated. I don’t recall every single detail but I’m sure the organization you choose will be able to support and guide you through it. I remember I wrote a letter to my host family  talking about myself, my interests and my passions (the host family chooses you based on the material you send them, it’s a little bit like wands and wizards in Harry Potter, you need to be compatible). Then I made a collage of photos with my family and friends, as well as me playing sports and doing other activities. Of course you will also have to fill in documents with general info, also about your health and a VISA application if you’re going outside the EU. In addition I did an interview in which I talked about my motivation/expectations and my English knowledge was tested. I believe that if you go for longer periods of time the English test is more structured and with more questions, but don’t quote me on that! Don’t be scared of failing because I’m quite sure you’ll be given more than one chance.

Costs vary based on the type of program and the organization you choose. There are also scholarships available with a couple of them.

I’ll talk more about this experience in future articles, for now I want you to know that it’s an incredible opportunity to broaden your horizons as well as help you being more competitive when it comes to employment.

See ya later! x